Edizione №4 Settembre 2018 - Dicembre 2018

Start.Italy

L'ecosistema dell'innovazione in Russia

L’Innovazione italiana allo
Start Up Village 2019 di Skolkovo

Dopo il successo della prima collettiva di start up italiane allo Start Up Village di Skolkovo 2018 (vedi reportage dell’evento https://startitaly.ru/pdf/ITA3_it.pdf ), ICE Agenzia di Mosca parteciperà ancora una volta alla nuova edizione del Village, che si terrà il 29-30 maggio 2019.

Lo Start Up Village (https://startupvillage.ru/en/) è la più grande esposizione di start up della Federazione Russa e viene organizzato nella cittadella della tecnologia di Skolkovo, alla periferia di Mosca.

Il Village, a cui viene sempre data un’ampia copertura mediatica, viene tradizionalmente visitato da rappresentanti isituzionali di altissimo livello, nonchè dai dirigenti di tutti i fondi russi di Venture Capital, dai rappresentanti dei centri per l’innovazione delle regioni e dai principali esperti del settore.

All’edizione del 2018 hanno partecipato circa 15.000 visitatori, 350 speaker (dei quali 150 stranieri), 200 start up. Nell’ambito della fiera si sono svolti 2000 B2B, 195 pitch per investitori.

Lo Start Up Village può essere un’ottima occasione per Start Up e PMI innovative italiane interessate a cercare investimenti o partnership tecnologiche per entrare o espandersi sul mercato della Federazione Russa.

Il Desk Innovazione & Start Up dell’Agenzia di Mosca, che curerà la partecipazione delle aziende italiane, organizzerà anche incontri B2B collaterali e momenti di networking con gli attori dell’ecosistema dell’innovazione russa.

Profilo delle Start Up e delle imprese partecipanti:

  • Lo “Start Up Village” è un evento aperto a tutte le start up (anche early stage) e alle aziende innovative già sul mercato.
  • I principali settori di interesse sono: IT (Soluzioni, applicazioni e software); scienze della vita (biotech, medtech, farmaceutico); agritech; industrial energy; intelligenza artificiale; fashiontech; e-commerce; education; trasport; food. L’esposizione è comunque aperta anche agli altri settori non espressamente indicati

Costi di partecipazione:

La partecipazione allo Start Up Village è gratuita. (I costi di partecipazione e di allestimento dell’esposizione saranno a carico di ICE Agenzia di Mosca).

Alle Start Up verrà richiesto di sostenere le spese di viaggio per e dalla Federazione Russa, alloggio e di ottenimento del visto.

I costi relativi ai trasferimenti interni, all’interpretariato durante i working group, agli spazie e servizi tecnici per le pitch e gli incontri B2B saranno sostenuti dall’ICE Agenzia di Mosca.


Nano Innovation Forum

Dall’11 al 14 settembre si è svolto a Roma il “Nano Innovation Forum” (http://www.nanoinnovation.eu/2018/), organizzato dall’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (AIRI) e dall’Associazione Nanoitaly.

“Nano Innovation Forum” rappresenta un punto di riferimento nazionale per l’ampia e multidisciplinare comunità coinvolta nello studio e sviluppo delle nanotecnologie e della loro integrazione con le altre tecnologie abilitanti (KETs) in tutti i possibili ambiti applicativi.

Nel programma del forum si sono svolti simposi tecnico-scientifici, sessioni tutorial, incontri di matchmaking e workshop.

Grande attenzione è stata data alle prospettive di sviluppo dei principali settori di applicazione delle nanotecnologie (edile, elettronico, energetico, agro-alimentare, medicina,sicurezza, trasporti, ecc.).

ICE Agenzia di Mosca ha selezionato ed accompagnato al forum una qualificata delegazione di 11 rappresentanti di istituzioni, aziende e centri di ricerca leader nel settore delle Nanotecnologie. Tra di essi, la Compagnia statale per le nanotecnologie ROSNANO, la Fondazione Skolkovo, l’Istituto Kurchatov e l’Università MISIS.

La presenza degli operatori russi al Forum ha fatto emergere le numerose opportunità di collaborazione scientifica e commerciale tra l’Italia e la Russia anche nel settore della Nanotecnologie.


 

Intervista a Francesca Dalla Venezia, CEO di The Edge Company

Di cosa si occupa la vostra start up?

La nostra è una startup che si occupa di software engeenering. Usando le ultime tecnologie in campo di computer vision ed intelligenza artificiale stiamo creando prodotti in grado di aiutare l’uomo aumentando la sicurezza dei voli e velocizzando processi di apprendimento e di addestramento.

Siamo sicuri che si possa far convivere la natura con la tecnologia. Senza fermare il progresso vogliamo salvare la vita degli animali attraverso un sistema distribuito ed automatico di rilevazione e riconoscimento delle specie volatili negli aeroporti per evitare il pericoloso fenomeno del birdstrike.

A che punto siete?
Il sistema, che alla competition di Skolkovo è arrivato secondo nel settore safety, è stato analizzato dall’Ente Nazionale Aviazione Civile Italiana (ENAC), che ha ritenuto di suggerirne l’installazione ai gestori di aeroporti italiani. E’ supportato dal WWF ed è stato selezionato dall’acceleratore francese “The Camp” poiché in linea con le finalità intrinseche dell’acceleratore stesso.

Oltre a ciò la società si occupa di realizzare sistemi in realtà aumentata attraverso il riconoscimento dell’oggetto 3D, dall’addestramento specialistico a quello scolastico, dai musei alla manutenzione (superato primo step di selezione per ESA col nostro sistema per la stazione spaziale ISS). Il nostro grado di sviluppo è MVP per il sistema in realtà aumentata Maestro, mentre per il sistema Ventur-bcms siamo al primo POC (prouve of concept).

Avete partecipato allo Start Up Village, quale l’impressione dell’evento e dell’ecosistema russo?

La partecipazione allo Startup Village è stata la nostra prima fiera all’estero ed è stata una buona palestra, viste le condizioni climatiche e il fatto che la maggior parte delle scritte fossero in cirillico! L’ecosistema russo ci è parso comunque molto vivace.

Che tipo di partnership cercate in Russia?

In Russia, quando siamo venuti allo startup Village, cercavamo più che partnership, dei finanziatori. Oggi, che siamo stati invitati allo scale up for month dall’EBAN – European Businness Angels Association - forse ci interessa molto anche trovare partner commerciali e, perché no, tecnologici. Fermo restando che se qualche fondo di Venture Capital russo volesse investire in noi non ci tireremmo indietro!

Piani per il futuro in Russia?

Ci è dispiaciuto non aver dato seguito a tutti i contatti raccolti allo Startup Village di Skolkovo. Purtroppo siamo una startup con mille cose da fare e ancora poche persone per farle. Certamente Skolkovo è un luogo dove è possibile incontrare tutto l’ecosistema russo dell’innovazione e delle startup, e credo che in futuro, anche prossimo, dovremmo riprendere in mano molti contatti che sono avvenuti lì.


La partecipazione dell’ICE al VII Forum internazionale “Skolkovo Open Innovation”

Dal 15 al 17 ottobre si è svolto a Skolkovo, la cittadella dell’innovazione della Federazione Russa, il VII Forum internazionale “Open Innovation”. Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è stato “Le fonti del boom digitale”.

L’evento – a cui hanno partecipato oltre 20.000 persone - è un appuntamento chiave per gli attori dell’ecosistema dell’innovazione russo e rappresenta anche una proficua piattaforma di dialogo tra le istituzioni della Federazione Russa e le grandi corporation internazionali.

Tra i molteplici speaker al Forum, durante il quale ci sono stati oltre 50 panel, il Primo Ministro russo Dmitrij Medvedev, il sindaco di Mosca Sergej Sabjanin, il DG di Yandex Arkadij Volozh, il CEO delle Ferrovie Russe Oleg Belozerov, l’area manager di Google Carlo D’Azzaro Biondo, il vicepresidente di Siemens Martin Gitsels, il presidente di Sberbank Russia German Gref, il vicepresidente di MasterCard Enn Kerns.

ICE Agenzia di Mosca ha preso attivamente parte al Forum, con la partecipazione del direttore Pier Paolo Celeste al panel “Intellectual retail. The future of trade”, con un contributo sulla situazione e sulle prospettive dell’internet retail in Italia.

ICE Agenzia di Mosca, attraverso il Desk Innovazione & start up, ha avviato da oltre un anno una felice collaborazione con Skolkovo, che si è già concretizzata nella realizzazione di vari eventi in comune e nella pianificazione di attività future.


Russian Startups Go Global 2018!

Il 1 dicembre si è svolta a Mosca la III edizione della Conferenza “Russian Startups go Global, organizzata dalla Fondazione IIDF (https://iidf.vc/), il principale programma di incubazione e accelerazione statale della Federazione Russa.

L’evento è diventato un appuntamento fisso per le start up russe con ambizioni globali. Nel corso del forum, infatti, numerosi speaker stranieri e fondatori di start up hanno condiviso con i partecipanti i segreti per preparare un’azienda tecnologia ai mercati internazionali.

Particolare attenzione quest’anno è stata data ai case delle start up IT di successo: quali errori non commettere, quali imprevisti nascondono i differenti mercati, quali le strategie per conquistare potenziali investitori.

Fitta l’agenda della giornata, con oltre 1500 visitatori, dei quali 500 rappresentanti di start up, 100 rappresentanti di corporation, oltre 120 investitori tra Fondi VC e business angels.

Il Desk Innovazione & start up dell’Agenzia ICE di Mosca ha partecipato per la seconda volta alla manifestazione, quest’anno con uno stand informativo dedicato alle opportunità che l’ecosistema innovativo italiano offre per le start up straniere e per i fondi di investimento.

Alta è stata l’attenzione degli startupper russi per lo stand ICE e numerose sono le prospettive di collaborazione che si sono aperte.

Sito ufficiale dell’evento: https://iidf.vc/goglobal/2018/